Iniziative in corso

Traduzione del test per scoprire il Patronus Traduzione dello Smistamento a Ilvermorny Guarda da vicino del vecchio Pottermore Scritti da J.K. Rowling Immagini di Pottermore Certificato di Pottermore Traduzione domande Smistamento a Hogwarts Traduzione domande Bacchetta Download vari

venerdì 2 ottobre 2015

La Piuma dell'Accettazione e il Libro dell'Ammissione


Vi raccontiamo oggi la storia di un testo inedito firmato J.K. Rowling presente in Pottermore almeno dal 31 luglio 2013. Non ricordo di averlo visto prima di questa data, ma ammetto che inizialmente non avevo esaminato il sito abbastanza a fondo da avere la certezza di una sua precedente esistenza.
Quindi perdonatemi l'eventuale errore e correggetemi pure, se avete dati certi!
Questo contenuto aveva una particolarità: non poteva essere visto se avevate fatto l'accesso al sito col vostro nome utente e password.
Nella schermata iniziale di Pottermore, in basso, si trovava uno slideshow. Selezionando le varie voci si potevano scoprire alcuni tratti del sito: ad esempio i duelli, le pozioni, lo Smistamento, e appunto la scoperta dei "contenuti esclusivi".
Bastava selezionare l'opzione "esplora un momento della storia", abbinata a una immagine dei celebri occhiali di Harry, per accedere a un Momento.
In questa "scena di prova" di poteva visitare ed esplorare la stanza di una torre, quella che vedete qui sotto:

La torre delle iscrizioni

C'erano le funzioni comuni di un Momento: zoom, animazioni relative ai gufi, raccolta di un oggetto (una candela) e l'attivazione di un contenuto cliccando sul libro aperto sulla scrivania.
In questo modo si poteva leggere il seguente racconto:

La Piuma dell'Accettazione e il Libro dell'Ammissione

In una piccola torre chiusa a chiave, dove non ha mai messo piede nessuno studente di Hogwarts, si trova un antico libro che non è mai stato toccato da mani umane sin da quando i quattro fondatori lo hanno messo in questo posto al termine della costruzione del castello. Vicino al libro, che è rilegato con una squamosa pelle di drago nera, si trova un piccolo calamaio d'argento da cui sporge una lunga piuma sbiadita. Sono la Piuma dell'Accettazione e il Libro dell'Ammissione e rappresentano l'unica procedura attraverso la quale vengono selezionati gli studenti che frequenteranno la Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts.
Candela raccolta nel Momento di prova

Non si sa se qualcuno abbia mai capito quale tipo di magia tanto potente e di lunga efficacia faccia sì che il Libro e la Piuma si comportino come fanno, dal momento che nessuno lo ha mai confessato. Questa è senza dubbio (come ha sospirato una volta Albus Silente) una buona scusa per gli insegnanti che si risparmiano così noiose spiegazioni ai genitori arrabbiati perché i loro figli non sono stati selezionati per frequentare Hogwarts. La decisione del Libro e della Piuma è definitiva e nessun bambino è mai stato ammesso se il suo nome non è stato prima scritto sulle pagine ingiallite del libro.

Nel preciso momento in cui un bambino mostra i primi segni di magia, la Piuma, che si crede sia stata presa da un Augurey, si solleva dal calamaio e cerca di scriverne il nome sulle pagine del Libro (le piume di Augurey sono note per essere repellenti all'inchiostro e il calamaio è vuoto; nessuno è mai riuscito ad analizzare con precisione quale tipo di liquido argentato esca dalla piuma incantata).

I pochi che hanno osservato il procedimento (diversi presidi si sono divertiti a trascorrere ore nella torre del Libro e della Piuma con la speranza di vederli in azione) concordano che la Piuma sembra essere più permissiva del Libro. Per la Piuma è infatti sufficiente che il bambino dimostri di possedere anche solo un pizzico di magia mentre il Libro si chiude spesso con forza, rifiutandosi di essere scritto fino a quando non ottiene un numero sufficiente di prove di reale abilità magica.

*Così, nel momento stesso in cui Neville Paciock nacque, la Piuma tentò di scrivere il suo nome e fu respinta dal Libro, che si chiuse di scatto. Persino l'ostetrica che aveva assistito Alice Paciock non si era accorta che Neville era riuscito a sistemarsi più comodamente le coperte addosso subito dopo la nascita, presumendo che fosse stato il padre ad avvolgere meglio il bambino. La famiglia di Neville continuò ripetutamente a ignorare i timidi segnali di magia in lui, almeno finché non ebbe compiuto otto anni, quando i suoi delusi prozii e prozie, e anche quel vecchio pignolo di un Libro, si resero finalmente conto che egli era veramente un mago, la volta in cui sopravvisse a una caduta che avrebbe dovuto ucciderlo**.

Infatti, la severità del Libro ha uno scopo: la sua capacità di tener fuori da Hogwarts i Maghinò è impeccabile.*** I bambini senza abilità magiche nati da streghe e maghi hanno talvolta una piccola quantità di aura magica residua lasciata dai loro genitori, ma una volta che questa magia si esaurisce diventa chiaro che non saranno mai in grado di eseguire un incantesimo. La sensibilità della Piuma e l'ostinazione del Libro non hanno sinora mai commesso alcun errore.

* Paragrafo inedito aggiunto con la ripubblicazione del contenuto nel nuovo Pottermore, pertanto tradotto da noi in modo amatoriale. Se rilevate errori, saremo lieti di leggere le vostre osservazioni e correggere di conseguenza. Ringraziamo OmbraUnicorno per averci segnalato l'esistenza di questa nuova parte di contenuto!
** Come dimenticare l'episodio di zio Algie, che appende il povero Neville per le caviglie fuori dalla finestra? Per accaparrarsi una meringa offerta dalla zia Enid lo ha accidentalmente lasciato cadere, una vera fortuna che i poteri magici di Neville abbiano scelto quel momento per palesarsi. Se non lo ricordate, tornare a leggere Harry Potter e la Pietra Filosofale, Capitolo 7 Il Cappello Parlante.
*** Frase precedentemente tradotta dallo staff di Pottermore in questo modo: "La severità del Libro ha comunque un suo scopo: tenere lontano da Hogwarts i Maghinò."; traduzione alternativa proposta da Yo.

Ecco chi forniva alla professoressa McGranitt i nomi dei ragazzi a cui inviare il tanto agognato gufo, con la lettera di ammissione e la lista dell'occorrente!
Se frugate nella memoria però, scoprirete che anche voi avete osservato da vicino una pagina del Libro dell'Ammissione, con la Piuma dell'Accettazione accanto.
Forse non lo ricordate perché è stato un attimo fugace, una delle prime volte in cui avete visto Pottermore, allora vi dò un aiuto.
Cosa mi dite dell'iscrizione al sito? Quando, dopo aver inserito i vostri dati personali, avete visto il vostro nome comparire in un libro, insieme a quello di Harry Potter, Hermione Granger, Ronald Weasley e tanti altri?
Posso quasi vedere alcune facce che si illuminano di comprensione. Per tutti gli altri, guardate qua:

La Piuma dell'Ammissione e il Libro dell'Accettazione in Pottermore

Come disse il Basilisco a Mirtilla Malcontenta, carràmba, che sorpresa! Questa versione mi sono divertita a modificarla a mio piacimento, l'immagine originale era leggermente diversa, però il succo era quello.
Una curiosità: quella stessa piuma era la famosa "Piuma Magica" del concorso per iscriversi come beta tester a Pottermore, nel lontano 2011 (informazione che ho trovato nel sito harrypotter.wikia.com, io non sono stata una beta).
Il vecchio Pottermore era davvero pieno di sorprese, chissà quante ce ne sono sfuggite che invece meritavano di essere ammirate. Speriamo che Luna abbia visto più lontano di tutti: "Ho perso quasi tutte le mie cose [...] Ricompariranno, succede sempre, alla fine."

interruzione

E ora (so che vi era mancato) il commento miagolante di Pietra Stregatto: riflessioni feline in libertà... e in pigrata!


Care Miagolose Amiche e Miagolosi Amici,

il Libro dell'Ammissione e la Piuma dell'Accettazione rappresentano alcuni tra i misteri magici più discussi nel Mondo della Magia, e quindi, è il caso di proporre approfonditi miagolii su tale procedura magica e sull'incantesimo in questione.
Prima di questa rivelazione inedita, avevo sempre pensato che, dietro a quella porta, ci fosse un magazzino pieno di salsicce e croccantini, per le cucine del castello, e invece, eccoci qua a trattare di ben altro!
Del resto, non potevo sgraffignare la chiave al Preside, non me lo avrebbe mai perdonato (tanto va lo Stregatto al lardo che ci lascia lo zampino!).

La principale riflessione felina che è possibile fare è sull'inconsueta durata millenaria di questo incantesimo, per alcuni versi, simile al Cappello Parlante dello Smistamento.
Si pensava che ogni incantesimo, benchè eseguito da più persone, avesse una fine, o con il passare del tempo o con la morte dei Maghi che lo avevano esperito.
Evidentemente, non è così per tutti gli incantesimi, e allora, la domanda è la seguente: perchè alcuni incantesimi svaniscono con il tempo e altri permangono?
Ci possono essere diverse teorie, tra cui voi potete scegliere. Riportiamo di seguito alcune idee feline:

A) Teoria oggettiva della natura dell'incantesimo, destinato a creare una creatura magica senziente

(Come il Cappello dello Smistamento oppure il Libro e la Penna in questione: questi ultimi due non parlano, ma sono senza dubbio creature senzienti, dovendo pensare ai nomi degli studenti da iscrivere alla Scuola e anche valutarne il potenziale magico!).
Esistono alcuni incantesimi che per la loro natura o essenza sono destinati a svanire con il tempo o con la morte dell'esecutore e altri incantesimi che, invece, permangono per sempre, a prescindere dal controincantesimo, oppure fino al controincantesimo.
A me piace felinamente pensare che, ove si aderisse a questa teoria, si accetti almeno la possibilità di effettuare sempre un controincantesimo, perchè la magia non dovrebbe permanere a prescindere, come se sfuggisse di zampa a chi l'ha creata. Controllo sempre sulle proprie e altrui creazioni, insomma miao!

B) Teoria del rinforzamento magico dell'incantesimo nel tempo.

Questa teoria prevede la possibilità, da parte di altri Maghi o Streghe, di rinvigorire periodicamente l'incantesimo con incantesimi della stessa natura e qualità, per mantene l'efficacia intatta: una specie di upgrade magico miagoloso.
In tal caso, sarebbe compito del Preside e/o dei Direttori delle Quattro case, (la Quinta casa Violafucsia sgattaiola dopo in segreto!), compiere tali "incantesimi di rinforzamento, aggiornamento, o rinvigorimento", come se la creatura senziente avesse bisogno di "cibo magico" per continuare a esistere.
Stando al testo inedito però, nessuno conosce la natura esatta degli incantesimi che governano questi oggetti, quindi l'ipotesi che i Presidi (o chi per loro) intervengano per rafforzare gli incanti, è piuttosto debole.

C) Teoria soggettiva collegata alla potenza magica dei quattro fondatori.

In base a questa ipotesi, si dovrebbe ammettere che il potenziale magico dei quattro fondatori ha creato un incantesimo talmente eccezionale che sfugge al passare del tempo e a ogni controincantesimo.
Una specie di buco nero spaziale della magia, incontrollabile e irripetibile, ma per fortuna, non pericoloso.

D) Teoria dell'errore umano da parte della scrittrice della saga.

Succede ogni tanto, nelle saghe complesse, che qualcosa non torni; e allora, per non ammettere di aver fatto qualche casino letterario o un errore di contraddizione, si ricorre, a posteriori, a qualche giustificazione magica più o meno accettabile (vedi teorie A, B, e C), e si va avanti.

E) Teoria della Magia degli Stregatti.

Secondo questa miagolosa opinione, il mago fondatore della Quinta Casa, il Mago Stregatto Violafucsia, ha partecipato pigramente all'incantesimo con gli altri fondatori, trasmettendo al Libro e alla Piuma il suo fortissimo desiderio di pigrare in cuccia.
Ecco il motivo per cui l'incantesimo non svanirà mai: il Cappello, il Libro e la Penna esistono per pigrare in eterno, risvegliandosi di tanto in tanto per fare il loro compito!

Adesso tocca Voi miagolarci quale delle cinque teorie preferite tra quelle proposte oppure se ne avete altre da prospettarci. Miagolate pure le Vostre opinioni! 

19 commenti:

  1. Miao a tutti!
    Inutile dire che la teoria E è quella miagolata spudoratamente dall'Ordine di Gattaca della Quinta Casa (vedi Fanfiction, ghghgh!), ma se mai potessi essere equilibrato, almeno per un secondo, punterei i miei baffetti sulla teoria A oggettiva.
    Comuque, la A e la E, non si escludono a vicenda (il secondo di equilibrio è sgattaiolato via come l'attimo fuggente!).
    Vostro Stregatto Magiscienziato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. scusa pietra stragatto mi sapresti dire se pottermore potrà avere la lingua italiana ?

      Elimina
    2. Miao Grattastinchi,
      caro collega felino, lo vorremmo sapere tutti. Questa scelta dello Staff di pottermore lascia perplessi, dal momento che il primo pottermore era multilingue. E' quasi discriminante e poco rispettoso, a prescindere dalla conoscenza dell'inglese (I miao you).
      Speriamo che si sbrighino a ripristinare almeno le lingue che c'erano prima, non chiedo il miagolese.
      Ma per quanto riguarda i tempi, questi rimangono assolutamente......oscuri. Sigh-miao! Tuo Stregatto in attesa.

      Elimina
  2. CharmIncantesimo190492 ottobre 2015 16:33

    Ciao! Come al solito in questo sito si fanno nuove ed interessanti scoperte, chi l'avrebbe mai detto che quel libro su cui era comparso il nostro nome fosse così importante per tutti i maghi e le streghe che ci sono ad Hogwarts?
    Comunque, caro stregatto, io come te appoggio la teoria A! Mi sembra la più probabile tra tutte...
    A presto! Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Miao CharmIncantesimo,
      quanto avrebbe fatto meglio la Rowling a dedicarsi agli approfondimenti della saga, invece di scrivere quei gialli....canarino!
      Tuo Stregatto sognante un prequel.

      Elimina
  3. FantasmaMagia2822 ottobre 2015 19:10

    io me lo ricordo benissimo.
    a gennaio di quest'anno, volevo assolutamente iscrivermi a Pottermore, dopo averlo trovato cercando dei siti che davano informazioni su HP.
    prima però dovevo chiedere il permesso dei miei che dovevano tornare dal lavoro, e quindi mi sono messa a esplorarlo tutto. in quel momento bisognava anche raccogliere gli oggetti, era proprio come quelli che avevi una volta fatta la registrazione!
    infatti da sempre sono arrabbiata con il libro perchè so che è stato lui a chiudersi per bloccare la penna intenta a scrivere il mio nome.
    per ultimo ti lascio questo link, fammi sapere che ne pensi, io non sono molto d'accordo...
    http://www.melty.it/harry-potter-perche-pottermore-e-cambiato-in-meglio-a174781.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Miao Fantasma Magia,
      ti riporto una frase equivalente al nostro detto...."Arlecchino si confessò burlando!".

      Eccola: "Se il sito non fosse stato rinnovato, Pottermore con gli anni si sarebbe trasformato in un anacronistico passatempo occasionale per i fan più piccoli, non più funzionale alla saga e alla sua autrice".

      Ma soprattutto alla sua autrice, muahahahahahahaahah!!!

      Per quanto riguarda i piccoli utenti viene implicitamente ammesso che una certa funzionalità c'era, ma anche per altri utenti più grandicelli, secondo me.

      Conclusioni miagolanti: Pottermore poteva essere rinnovato, facendo permanere accanto al "nuovo" anche la parte più interattiva del vecchio, a favore dei più piccoli, dei Peter Pan e dello Stregatto.
      Quindi non rimane che sperare in un successivo passo indietro integrativo, ma chissà quando!
      Per il momento non ci rimane che tracciare miagolamente la rotta: seconda cuccia a destra e poi dritti fino alla colazione del mattino!
      Tuo Stregatto affamato.

      Elimina
  4. CharmCastello110072 ottobre 2015 20:52

    Ma ovviamente è la teoria della Magia degli Stregatti quella giusta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Miao CharmCastello,
      l'ho sempre sospettato! Ghghghghghgghh!!!

      Elimina
  5. Grazie 1000 per averlo pubblicato! Ma la parte su Neville è stata aggiunta nel nuovo sito?
    Comunque per quanto riguarda le teorie anch'io propendo per la prima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh per Merlino, non me n'ero accorta! Si è un paragrafo in più! Appena riesco lo aggiungo, grazie per avermelo fatto notare Ombra! :-D

      Elimina
  6. Grazie a te!

    RispondiElimina
  7. Mi manca io vecchio pottermore! :-(

    RispondiElimina
  8. per quanto riguarda questo contenuto speciale, sinceramente non me ne sarei mai accorta se non avessi guardato su questo sito questa estate;
    per quanto riguarda NE/\/\ POTTERORE, che dire? Io ho cinquantaquattro anni mal portati, e mi piaceva molto di più il vecchio sito, che ti faceva sentire parte di un mondo, e non un osservatore passivo. Forse sono comunque troppo piccola per lo staff...

    Certo che sono belli tutti i nuovi contenuti... ma come ho già detto, non c'è più magia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao StregaAuror!
      Oh, non posso che condividere il tuo parere su Pottermore. Sarò io una eterna "Peter Pan", ma col vecchio sito mi divertivo eccome! Non sono più una teenager da un pezzo, ma comunque non sentivo il bisogno di un sito di sole news dai vari set, per quanto possa essere interessante leggere. Di quelli ce ne sono già a bizzeffe, sinceramente.
      Bah, viene da pensare che siamo noi fan troppo poco flessibili, però la magia è svanita. E' un dato di fatto, e bisognerebbe che avessero l'onestà di ammetterlo anche "loro".

      Elimina
  9. Volevo segnalare un paio di errori di traduzione :)
    - Nella parte che riguarda Neville, "great aunts and uncles" sono rispettivamente prozie e prozii :)
    - Nell'ultimo "paragrafo" la frase "In fact, the Book’s sternness has a purpose: its track record in keeping Squibs out of Hogwarts is perfect." secondo me si tradurrebbe meglio (più letteralmente) così: "Infatti, la severità del Libro ha uno scopo: la sua capacità di tener fuori da Hogwarts i Maghinò è impeccabile."

    -Yo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Yo! Ottimo intervento, gli zii e prozii li abbiamo proprio sbagliati!
      La seconda precisazione invece la fai direttamente al traduttore di Pottermore, era lui/lei l''autore della traduzione!
      Questi primi testi non li abbiamo ricontrollati a dovere, e devo dire che effettivamente la frase che proponi tu si discosta meno dall'originale, o almeno questa è la mia impressione. Modifico il testo di conseguenza, grazie! ^_^

      Elimina
    2. Contenta di esservi stata utile..se sono stati gli autori mi scuso con loro, ma hanno un po' stravolto la frase haha. Detto ciò volevo solo farvi notare una piccolissima cosa: sui tre asterischi avete scritto due volte precedentemente :)
      Buona giornata :P
      -Yo

      Elimina
    3. Sono senza speranza, grazie ancora Yo!

      Elimina

AVVISO: Benvenuti! Potete commentare pur non essendo registrati, ma sapete che è possibile inserire un nickname? Nella tendina "Commenta come" c'è l'opzione "Nome/URL". Inserite soltanto un nome e cliccate su continua, potrete così identificare facilmente i vostri commenti! Buona permanenza nel blog!

Harry Potter - Sorting Hat 3